top of page

Due poesie di Roberto Raieli


Matteo cammina


Matteo cammina

e raggiunge l’esterno di questa poesia

il mondo dilatato fuori dal campo

della fantasia


la mano piccola tesa

indica dove guardare

dove rintracciare le parole

per quello che non si può dire


30apr2005


Carlotta scrive


Carlotta scrive

già da tempo il senso

di ogni mia parola

mantenendolo segreto

in un luogo vicino lontano

raggiungibile

non raggiungibile


sono io affrettato

che cerco false verità

che manco spesso il centro

di un bacio sulla fronte


22mag2010



Roberto Raieli è nato nel 1970, è siracusano, ma adesso vive stabilmente a Roma con Anna, Matteo e Carlotta.

Tra le molte difficoltà che gli impediscono di leggere e scrivere, ha prodotto varie pubblicazioni letterarie, e tra queste le sue preferite sono i libri di poesie Fuoricampo (LietoColle, 2006), Poemi muti (LietoColle, 2010), e In moto senza casco, in collaborazione con Davide Cortese e Stefano Amorese (LaRecherche.it, 2015).

Oltre agli scritti critici e creativi diffusi su diversi libri e riviste, è utile indicare almeno la partecipazione alle antologie di poesia Partendo dalla sala infera (Notegen, 2005), Mini Antologia Poetica (Progetto Cultura, 2005-2006), Roma verso Milano (LietoColle, 2007), Verba agrestia (LietoColle, 2008), (S)Frutta il segno, volume Anguria, (La Vita Felice, 2012), alle antologie di narrativa Rac-corti (Perrone-Lab, 2008), I racconti del XLI Premio Teramo (Teramo, 2010), e la curatela dell’antologia di poesia L’amore ai tempi della collera (LietoColle, 2014).


bottom of page